ISYBA News

En France on a commis une bévue

Il Fisco francese "trasforma fittiziamente" i Commercial Yachts in Cargo/Passenger Ships ...

"L'IVA è un tributo comunitario e non è possibile, nè per i legislatori nè per i giudici nazionali, introdurre disposizioni - men che meno agevolative - differenti da quanto previsto a livello comunitario".

Questa regola vale in tutti gli Stati che fanno parte dell'Unione Europea, con una sola eccezione: la Francia

Nonostante le ripetute condanne subite da parte della Corte di Giustizia della UE, alla fine del 2016 le Autorità fiscali francesi danno prova di grande fantasia reintroducendo il sistema di agevolazione/esenzione IVA/Accise (noto come "French Commercial Exemption") concesso illecitamente ai "Commercial Yachts".

Quale "escamotage" si sono inventati questa volta? Semplice, hanno fittiziamente trasformato i "Commercial Yachts" in "Cargo/Passenger Ships" .

Da un punto di vista fiscale:

  • hanno fittiziamente trasformato i "Commercial Yachts" in "Cargo/Passenger Ships";
  • hanno ritenuto inadatto il contratto "Myba Charter Agreement", in quanto assimilabile alla locazione;
  • hanno introdotto tramite la FIN un nuovo contratto di utilizzazione, denominato "Contrat de croisier maritime a bord d'un yacht".

Come è noto a livello internazionale, siccome il nuovo contratto francese regolamenta il trasporto di passeggeri via mare da svolgere con navi registrate come "Cargo Ship" o "Passenger Ship" vengono meno tutte le semplificazioni amministrative concesse in Italia ai "Commercial Yachts", dovendo sottostare a tutte le regole nazionali ed internazionali previste per le "Navi da crociera".

Et voilà, "En France on a commis une bévue"...

I Soci di ISYBA e per le Autorità aderenti al servizio gratuito "No Tips" potranno prendere visione di tale nuovo contratto collegandosi al seguente link:

Contrat de croisiére maritime a bord d'un yacht (FIN)

La Segreteria di ISYBA è a disposizione per ogni delucidazione al riguardo tramite questo link: